giovedì 30 novembre 2017

Il Segreto: La morte di Candela devasterà Puente Viejo!


Già abbiamo parlato della morte di Candela che sta segnando le puntate spagnole de Il Segreto ma chi sperava che si trattasse di una messinscena dovrà ricredersi. 

Le Anticipazioni non lasciano spazio a dubbi: Candela morirà e ne avremo prova anche perché, questa volta, il suo funerale avrà luogo a bara aperta

L'intera Puente Viejo sarà così chiamata a dire addio alla pasticcera che negli ultimi anni ha profondamente segnato le vicende della soap, forse come nessuno dei personaggi che abbiamo amato dopo la prima stagione. 

Che ne sarà di Severo e del piccolo Carmelo, dopo la morte di Candela? Fortunatamente lo scopriremo solo tra diverso tempo, visto che manca ancora molto affinché queste scene arrivino in Italia.

4 commenti:

  1. Che palle esagerata ,non ne possiamo più ,solo morti e gente malvagia ma x piacere ,questa che scrive deve essere curata ci vuole uno psichiatra ,ma non muore mai il sindaco e il segretario con le loro stravaganze ?che rabbiaaaaaa

    RispondiElimina
  2. Assurdo. Ma quanti poveri orfani in questa soap, Puente Viejo è diventato un orfanotrofio. La figlia di Nicolas, il figlio di Lucas, il figlio di Candela, toccherà, se nascerà, anche al figlio di Matias?. Vista l'intenzione di far morire Candela perché non farlo quando ha dato alla luce il figlio invece di tutta quella messinscena della finta morte? A che pro, solo per fare entrare in scena un'altra cattiva?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' quello che penso anch'io.
      Io non piangerò. Non ho mai particolarmente simpatizzato per il personaggio.
      Certo che se si tratta di omicidio mi arrabbierò, perchè anche se finzione giustamente tutti questi orfanelli, no.

      Elimina
  3. matias non morirà, penso. Il ragazzino è giovane e non ha altri impegni di attore in altre cose per cui deve continuare a farsi un nome. Del resto chi è che è rimasto? Solo gli attori più esperti che magari hanno meno cose in pentola o sanno gestirle meglio, e qualche "carampana" che non reciterebbe nemmeno in madagascar altrove.

    RispondiElimina